News - Sei davvero in regola con la gestione dei rifiuti aziendali?

check-up
gratuito

check-up
gratuito

richiedi il check-up
gratuito dei rifiuti

richiedi il check-up
gratuito dei rifiuti

Sei davvero in regola con la gestione dei rifiuti aziendali?

Sei davvero in regola con la gestione dei rifiuti aziendali?

La corretta gestione dei rifiuti è un’attività molto importante, cui prestare la dovuta attenzione: quella del corretto trattamento dei rifiuti, di qualsiasi natura essi siano, è infatti una priorità sia dal punto vista sociale sia – soprattutto – da quello ambientale. Volumi produttivi sempre più importanti pongono in questo senso la questione dello smaltimento sia degli scarti derivanti dai processi produttivi, sia dei prodotti stessi una volta che raggiungono il loro fine vita.

Data appunto l’importanza della questione, è facile comprendere perché i diversi governi nazionali e le istituzioni sovranazionali o mondiali cerchino di regolamentare la gestione dei rifiuti in modo stringente e preciso. Il tentativo è nello stesso tempo quello di fornire delle norme di comportamento ai produttori e di ostacolare e punire chi cerca di svicolare la legge, a volte con comportamenti che non è fuori luogo definire criminali.

Quella che ne deriva è una normativa complessa, che deve tenere conto di moltissime variabili e nello stesso tempo dare regole che possano valere per tutti, limitare i comportamenti dannosi per l’ambiente e la società, sanzionare, guidare, controllare… insomma, un mondo sfaccettato e intricato, in cui alla fine diventa facile perdersi anche quando si vorrebbe fare tutto secondo le regole.

17

Sei davvero in regola con la gestione dei rifiuti aziendali?

Sei davvero in regola con la gestione dei rifiuti aziendali?

La corretta gestione dei rifiuti è un’attività molto importante, cui prestare la dovuta attenzione: quella del corretto trattamento dei rifiuti, di qualsiasi natura essi siano, è infatti una priorità sia dal punto vista sociale sia – soprattutto – da quello ambientale. Volumi produttivi sempre più importanti pongono in questo senso la questione dello smaltimento sia degli scarti derivanti dai processi produttivi, sia dei prodotti stessi una volta che raggiungono il loro fine vita.

Data appunto l’importanza della questione, è facile comprendere perché i diversi governi nazionali e le istituzioni sovranazionali o mondiali cerchino di regolamentare la gestione dei rifiuti in modo stringente e preciso. Il tentativo è nello stesso tempo quello di fornire delle norme di comportamento ai produttori e di ostacolare e punire chi cerca di svicolare la legge, a volte con comportamenti che non è fuori luogo definire criminali.

Quella che ne deriva è una normativa complessa, che deve tenere conto di moltissime variabili e nello stesso tempo dare regole che possano valere per tutti, limitare i comportamenti dannosi per l’ambiente e la società, sanzionare, guidare, controllare… insomma, un mondo sfaccettato e intricato, in cui alla fine diventa facile perdersi anche quando si vorrebbe fare tutto secondo le regole.

check-up
gratuito

check-up
gratuito

La non consapevolezza dell’irregolarità, specie nelle medie aziende

Abbiamo già visto come determinate inadempienze possano avere addirittura conseguenze legali pesanti, ma anche senza arrivare ai casi più gravi, spesso proprio da una scorretta gestione dei rifiuti derivano problemi e sanzioni. Questo anche quando l’azienda era convinta di aver seguito correttamente la legge.

Perché accade? Perché la normativa è complessa, come abbiamo detto sopra, varia nel tempo e non è banale. Insomma: spesso le aziende, in particolare quelle di media dimensione che non hanno una persona dedicata a questo capitolo, non sono preparate a interpretare e applicare correttamente le disposizioni di legge e manca proprio la consapevolezza di non essere in regola. Ecco dunque che errori e dimenticanze si accumulano e a volte si trovano proprio alla base stessa del processo aziendale di gestione dei rifiuti.

La risposta? Consulenza e analisi specializzate

Per evitare di incorrere in sanzioni e perseverare in pratiche scorrette – sia formalmente, sia dal punto di vista sostanziale, a seconda dei casi – la risposta è una sola: impostare bene il processo di gestione dei rifiuti aziendali e seguirlo alla lettera, rimanendo aggiornati sui cambiamenti che intervengono nel tempo grazie al supporto di strutture specializzate.

È per questo motivo che insistiamo molto anche sul check-up iniziale come parte fondamentale del servizio: non si tratta infatti solo di un modo per redigere un preventivo preciso e trasparente (che è molto importante) e di organizzare al meglio un servizio personalizzato (che è altrettanto importante), ma anche per individuare eventuali falle del sistema, effettuando una vera e propria analisi che tenga in considerazione tutti gli aspetti della gestione dei rifiuti in azienda.