news - Come gestire i rifiuti in un’attività complessa: il caso Whirlpool Corporation

check-up
gratuito

check-up
gratuito

richiedi il check-up
gratuito dei rifiuti

richiedi il check-up
gratuito dei rifiuti

Come gestire i rifiuti in un’attività complessa: il caso Whirlpool Corporation

Come gestire i rifiuti in un’attività complessa: il caso Whirlpool Corporation

Whirlpool Corporation è un nome noto a tutti: al solo pronunciarlo, evoca immagini di grandi elettrodomestici che vanno da lavatrici e lavastoviglie a forni e frigoriferi, per nominarne solo alcuni. Detto questo, diventa facile immaginare che anche le dimensioni dei siti produttivi debbano essere adeguate a una presenza così forte sul mercato, con cui va di pari passo naturalmente anche la produzione di rifiuti e scarti, che devono essere adeguatamente smaltiti o avviati a recupero.

Parliamo in questo caso del polo industriale Whirlpool di Cassinetta di Biandronno (VA), dove lavorano migliaia di dipendenti e sono fabbricati milioni di pezzi ogni anno. Di conseguenza anche i rifiuti sono prodotti in grossi volumi e differenti tipologie, quali: imballaggi (legno, plastica, carta, cartone, polistirolo espanso, ecc.), plastiche dure, vetro, componentistica, scarti di produzione e rifiuti pericolosi derivanti dalle lavorazioni e dalle manutenzioni (fanghi, spazzamenti stradali, vernici, ecc.). Data questa grande mole di rifiuti, Whirlpool ha scelto di affidarsi a Ecodom per la gestione non solo del fine vita dei prodotti, ma anche degli scarti di produzione industriale.

10

Come gestire i rifiuti in un’attività complessa: il caso Whirlpool Corporation

Come gestire i rifiuti in un’attività complessa: il caso Whirlpool Corporation

Whirlpool Corporation è un nome noto a tutti: al solo pronunciarlo, evoca immagini di grandi elettrodomestici che vanno da lavatrici e lavastoviglie a forni e frigoriferi, per nominarne solo alcuni. Detto questo, diventa facile immaginare che anche le dimensioni dei siti produttivi debbano essere adeguate a una presenza così forte sul mercato, con cui va di pari passo naturalmente anche la produzione di rifiuti e scarti, che devono essere adeguatamente smaltiti o avviati a recupero.

Parliamo in questo caso del polo industriale Whirlpool di Cassinetta di Biandronno (VA), dove lavorano migliaia di dipendenti e sono fabbricati milioni di pezzi ogni anno. Di conseguenza anche i rifiuti sono prodotti in grossi volumi e differenti tipologie, quali: imballaggi (legno, plastica, carta, cartone, polistirolo espanso, ecc.), plastiche dure, vetro, componentistica, scarti di produzione e rifiuti pericolosi derivanti dalle lavorazioni e dalle manutenzioni (fanghi, spazzamenti stradali, vernici, ecc.). Data questa grande mole di rifiuti, Whirlpool ha scelto di affidarsi a Ecodom per la gestione non solo del fine vita dei prodotti, ma anche degli scarti di produzione industriale.

check-up
gratuito

check-up
gratuito

Whirlpool Corporation: l’importanza di una gestione rifiuti personalizzata

Ecodom RA si è aggiudicata la gestione dei rifiuti del sito industriale Whirlpool di Cassinetta sfoderando quella che riteniamo essere una nostra arma vincente: la costruzione di un’offerta organica e completa.

Per ogni singola tipologia di rifiuti è stata studiata insieme con l’azienda una soluzione ad hoc, anche grazie a quel servizio di consulenza iniziale che per Ecodom è e rimane un tassello fondamentale del servizio offerto ai clienti.

Così i tecnici specializzati hanno avuto modo di valutare approfonditamente le esigenze, l’organizzazione e le modalità di raccolta attuate fino a quel momento, eventuali variazioni da apportare e le aspettative dell’azienda. Da tutto questo lavoro preliminare è nata un’offerta che non si limita al mero aspetto economico, ma va a fondo della questione in perfetta sinergia con le necessità del cliente. La possibilità di gestire in modo organico tutte le tipologie di rifiuti, l’organizzazione del servizio in modo da adeguarsi sotto ogni aspetto alle necessità produttive e logistiche, la fornitura di tutte le unità di carico adeguate ai bisogni sono dunque alcuni degli aspetti fondamentali di questa sfida complessa, ma allo stesso tempo stimolante e ricca di opportunità. Così come lo è la continua ricerca di una destinazione perfetta per ogni tipo di rifiuto sviluppata insieme con l’azienda, che ha portato al riciclo della carta siliconata (carta trattata con apposite plastiche che funge da supporto alle etichette adesive prima del loro utilizzo), in passato destinata allo smaltimento.

La disponibilità continua di una risorsa dedicata

La gestione dei rifiuti dello stabilimento Whirlpool di Cassinetta non si è però limitata agli elementi sopra indicati, che pure sono quelli fondamentali. Dati i grandi volumi di rifiuti da gestire e la complessità dell’organizzazione che ne consegue perché tutto proceda per il meglio, Ecodom RA ha designato una persona  esclusivamente per il cliente, un vero e proprio punto di riferimento, che possa dare un supporto attivo anche in termini di presenza presso il comprensorio industriale. Ecco dunque un altro tassello importante della filosofia di gestione rifiuti targata Ecodom RA: la volontà di ascoltare il cliente per comprenderne fino in fondo le esigenze.